Home » Ultime notizie » Champions League, l’Inter piega di misura l’Atletico Madrid: decide Arnautovic

Champions League, l’Inter piega di misura l’Atletico Madrid: decide Arnautovic

Gol Arnautovic, Inter-Atletico Madrid

Dopo le quattro sfide giocate settimana scorsa, il programma dell’andata degli ottavi di Champions League è proseguito con due match in questo martedì 20 febbraio. In quello più atteso l’Inter si è imposta di misura per 1-0 contro l’Atletico Madrid, grazie alla rete siglata nel finale da Arnautovic. Nell’altra sfida PSV e Borussia Dortmund hanno pareggiato per 1-1 al Philips Stadion di Eindhoven.

Inter – Atletico Madrid 1-0

Il primo tempo del Meazza scorre via in maniera piacevole e sul filo del grande equilibrio, come era prevedibile, chiudendosi a reti inviolate. I Colchoneros aggrediscono e chiudono la manovra nerazzurra, imprecisa negli ultimi metri ma capace comunque di costruire la miglior occasione della frazione al 37′: tutto parte da un passaggio errato di De Paul, ne approfitta Thuram che supera in velocità Witsel e serve l’accorrente Lautaro Martinez, ma l’argentino colpisce debolmente col destro facendosi chiudere in corner da Gimenez. Ma le brutte notizie per l’Inter arrivano poco prima dell’intervallo, con Thuram che si accascia a terra toccandosi l’interno della coscia destra (pur restando in campo negli ultimi 2 minuti).

La ripresa si apre con un cambio abbastanza scontato, dentro Arnautovic e fuori l’infortunato attaccante francese. Ma anche in casa Atletico c’è Savic al centro della difesa al posto dell’acciaccato Gimenez. L’Inter parte bene e al 48′ crea una grande chance: vola Dimarco a sinistra, pallone tagliato al centro per Arnautovic che in allungo colpisce ma senza riuscire a centrare la porta. Al 54′ Simeone si gioca il secondo cambio, inserendo Morata al posto di Saul, e poco dopo Atletico molto pericoloso con due incursioni di Lino prima e Llorente poi.

Calhanoglu e Griezmann durante Inter-Atletico Madrid

Ma è dell’Inter l’occasione più ghiotta per andare avanti: perfetto triangolo al limite tra Lautaro e Arnautovic, l’austriaco controlla ma tutto solo davanti a Oblak spara clamorosamente alto. A venti minuti dalla fine, Simone Inzaghi cambia gli esterni inserendo Dumfries per Darmian e Carlos Augusto per Dimarco. E subito dopo spazio anche per Frattesi al posto di Mkhitaryan. L’Inter spinge forte e al 77′ ci prova Lautaro Martinez di testa, ma Oblak se la ritrova centralmente e blocca. Tuttavia, al 79′, i nerazzurri sbloccano meritatamente il risultato: indecisione a metà campo e Frattesi manda in porta Lautaro, il suo destro è intercettato da Oblak ma Arnautovic è pronto a ribadire in rete col sinistro. Un gol che risulta decisivo per vincere.

PSV – Borussia Dortmund 1-1

Nell’altra sfida di serata si affrontavano PSV e Borussia Dortmund al Philips Stadion di Eindhoven. La prima frazione ha visto chiudersi col vantaggio del tedeschi firmato dall’ex di turno Malen al 24′: apertura di Sabitzer per Malen, che calcia con il destro da posizione defilata, il pallone sbatte sulla parte bassa della traversa per poi superare la linea di porta. In avvio di ripresa gli olandesi ritrovano la parità, col rigore trasformato da Luuk de Jong e concesso per un fallo di Hummels su Tillman.

Info Champions League 2023-2024

DATE E ACCOPPIAMENTI OTTAVI DI FINALE FEBBRAIO-MARZO 2024

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE 2023/2024 SINO ALLA FINALE

Info autore