23 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » UFFICIALE: Nadal salta gli Australian Open 2024, stop di alcune settimane

UFFICIALE: Nadal salta gli Australian Open 2024, stop di alcune settimane

Rafael Nadal

Il ritorno in campo di Rafael Nadal in quel di Brisbane ha convinto un po’ tutti. Tuttavia, dopo aver vinto abbastanza nettamente le sfide contro Thiem e Kubler, è arrivata la sconfitta contro l’australiano Thompson. Ma più che il ko, pur avendo sciupato anche tre match point, a preoccupare lo spagnolo, il proprio staff nonché ovviamente i suoi tifosi, sono i problemi fisici patiti dallo spagnolo nel terzo set.

Nadal cede a Thompson dopo 3 ore e 25′

La sfida contro Thompson è stata molto dura e combattuta, un vero test per le condizioni fisiche di Nadal. Dopo un primo set vinto sul filo di lana per 7-5, nel secondo parziale Nadal serve per primo e sul 5-4 non sfrutta un primo match point. Si va al tie-break, con Rafa che vola sul 3-0 prima di farsi riprendere sul 3-3. Ma ottiene un altro mini-break e sale sul 6-4 con due match point, ma questi vengono nuovamente annullati. Non solo, perché l’australiano non concede più spazio a Nadal sorpassandolo sino all’8-6 finale. Nel terzo set invece l’equilibrio viene spezzato a favore di Thompson da un solo break, portandolo a vincere col punteggio di 6-3 (per una partita durata complessivamente 3 ore e 25 minuti).

Nadal: “Sono preoccupato”

Ma proprio nel parziale decisivo sono sopraggiunti dei problemi muscolari alla gamba sinistra, che hanno condizionato lo spagnolo (dolore vicino all’anca, nella stessa zona dove è stato operato per curare la lesione al flessore). Nella conferenza stampa post match, Nadal non ha nascosto la propria preoccupazione:

“Spero di avere la possibilità di allenarmi la prossima settimana e andare all’Australian Open. Ora, onestamente, non sono sicuro al 100% di nulla. L’anno scorso ho sentito immediatamente qualcosa di drastico, ora no. Sento il muscolo stanco, ma essendo nello stesso posto sei preoccupato. In un mondo ideale, è solo il muscolo che è sovraccaricato dopo qualche giorno sotto sforzo e al termine di una partita dura.

Rafael Nadal

Vediamo cosa succederà nei prossimi giorni. Possono succedere tante cose in un corpo come il mio, fermo da un anno. Dal mio punto di vista, sono contento di come sia andata la settimana:  se poi non dovessi sentirmi bene, allora faremo dei controlli e cercheremo di capirne di più. Ora però è il momento di restare calmi e aspettare”.

+++ AGGIORNAMENTO 7 GENNAIO ORE 10:50 ++++

Nadal salta gli Australian Open 2024

E nella mattinata italiana di domenica 7 gennaio, è arrivata anche l’ufficialità del forfait di Nadal agli Australian Open 2024 con un post sui social:

“Ciao a tutti, durante la mia ultima partita a Brisbane ho avuto un piccolo problema a un muscolo che come sapete mi ha fatto preoccupare. Una volta arrivato a Melbourne ho avuto la possibilità di fare una risonanza magnetica e ho un micro strappo su un muscolo, non nella stesso punto in cui ho avuto l’infortunio e questa è una buona notizia. In questo momento non sono pronto per competere al massimo livello in partite da 5 set.

Torno in Spagna per vedere il mio medico, farmi curare e riposare. Ho lavorato molto duramente durante l’anno per questo ritorno e, come ho sempre detto, il mio obiettivo è raggiungere il mio miglior livello in tre mesi: oltre alla triste notizia per me di non aver potuto giocare davanti al fantastico pubblico di Melbourne, restiamo tutti ottimisti riguardo all’evoluzione della stagione. Volevo davvero giocare qui in Australia e ho avuto la possibilità di giocare alcune partite che mi hanno reso molto felice e positivo. Grazie a tutti per il supporto e a presto”.

Info autore


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS