Home » Champions League, poker Real Madrid al Napoli: l’Inter rimonta tre gol al Benfica

Champions League, poker Real Madrid al Napoli: l’Inter rimonta tre gol al Benfica

Jesus e Diaz durante Real Madrid-Napoli

La quinta giornata dei gironi di Champions League 2023/2024, dopo i match di Lazio e Milan, si è chiusa in questo mercoledì 29 novembre con otto match, due dei quali interessavano Napoli e Inter. I partenopei di Walter Mazzarri, nel match del Santiago Bernabeu, hanno perso per 4-2 contro il Real Madrid, mentre i nerazzurri di Simone Inzaghi hanno pareggiato per 3-3 al Da Luz col Benfica, rimontando da 3-0 a 3-3!

Real Madrid – Napoli 4-2

Il match del Bernabeu non vive fasi di studio, dato che al minuto 11 il risultato è già di 1-1. A sbloccare il punteggio è il Napoli al 9′: Kvaratskhelia crossa sul secondo palo, arriva Di Lorenzo che di prima intenzione mette al centro per Simeone che tocca sotto porta. Lunin la prende ma quando ha già varcato la linea di porta. Ma il Real Madrid reagisce subito e all’11’ arriva l’immediato pari: Lobotka perde palla a centrocampo, Brahim Diaz riparte e poi tocca per Rodrygo, che si sposta la sfera sul destro ed esplode un tiro che si insacca all’incrocio.

E al 22′ arriva anche il sorpasso dei Blancos: Alaba disegna un traversone perfetto per l’inserimento di Bellingham, colpo di testa comodo e Meret non può nulla. Il secondo tempo si apre con Osimhen al posto di Simeone e col Napoli che sigla il 2-2 al minuto 47 con un destro di potenza firmato Anguissa. Le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto e così le occasioni per segnare non mancano. E all’84’ il Real torna in vantaggio con un sinistro dalla distanza di Nico Paz, approfittando anche di un intervento non impeccabile di Meret. E nei minuti di recupero Joselu firma anche il 4-2, sullo splendido assist d’esterno di un Bellingham sempre “straordinariamente” elegante e decisivo. Adesso il Napoli con 7 punti è rimasto a più tre sul Braga, così tra quindici giorni sarà obbligatorio non perdere in casa lo scontro diretto per centrare gli ottavi.

Benfica – Inter 3-3

Simone Inzaghi, allenatore Inter

Inizia malissimo la sfida del Da Luz per l’Inter, sotto 2-0 dopo appena 13 minuti. Al 5′ è già 1-0: palla in verticale di Antonio Silva per Tengstedt che di sponda favorisce l’inserimento di Joao Mario che prende la mira e batte Audero. Gol prima annullato e poi assegnato dopo il check del VAR. I nerazzurri provano a reagire con Asslani, ma al 13′ arriva il raddoppio dei lusitani: Tengstedt sradica la palla dai piedi di Asllani e mette in mezzo, Bisseck non riesce a rinviare favorendo il tap-in sotto misura sempre per l’ex di turno che fa doppietta. E al 34′ ancora Joao Mario, nell’immobilismo della difesa nerazzurra, entra di fatto col pallone in porta per il 3-0.

La ripresa vede un’Inter diversa, sicuramente strigliata da un Simone Inzaghi deluso e arrabbiato. E nel giro di tredici minuti, i nerazzurri rientrano nel match segnando due volte. Al 51′ è Arnautovic ad accorciare le distanze con un tocco sotto porta, mentre al 58′ è Frattesi a siglare il 2-3 con una spettacolare girata al volo sul traversone di Acerbi. Il Benfica si scioglie e al 72′ arriva anche il 3-3 col rigore conquistato da Thuram, entrato poco prima, e trasformato da Sanchez. I padroni di casa restano in dieci all’84’ per l’espulsione di Morato e Barella al 95′ colpisce una clamorosa traversa. Ora, per centrare il primo posto nel girone D, i nerazzurri dovranno battere la Real Sociedad al Meazza.

Info Champions League 2023/2024

SORTEGGIO FASE A GIRONI CHAMPIONS LEAGUE 2023/2024

CALENDARIO E DATE PARTITE INTER CHAMPIONS LEAGUE

CALENDARIO E DATE PARTITE NAPOLI CHAMPIONS LEAGUE

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE 2023/2024 SINO ALLA FINALE

Info autore