24 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Serie A, poker Lautaro per rilanciare l’Inter a Salerno: molto bene Milan e Napoli

Serie A, poker Lautaro per rilanciare l’Inter a Salerno: molto bene Milan e Napoli

Gol 0-1 Lautaro Martinez, Salernitana-Inter

La settima giornata della Serie A 2023/2024 si è aperta in questo sabato 30 settembre con tre anticipi. Nell’ultimo l’Inter di Simone Inzaghi ha espugnato l’Arechi per 4-0 mettendo ko la Salernitana col poker di Lautaro Martinez in poco più di mezz’ora (entrato in campo al 54′). In precedenza il Milan di Stefano Pioli ha sconfitto per 2-0 la Lazio nel big match del Meazza, mentre il Napoli ha battuto nettamente il Lecce per 4-0 nella sfida giocata al Via del Mare.

Salernitana – Inter 0-4

Il primo tempo dell’Arechi si chiude senza reti, ma Salernitana e Inter lo giocato a ritmi decisamente alti. Questo porta inevitabilmente a diversi errori tecnici, ma la sfida è godibile. I nerazzurri partono forte e minacciano la porta di Ochoa almeno tre volte nel primo quarto d’ora, col messicano reattivo su Acerbi e poi “graziato” dalle conclusioni alte di Sanchez e Dumfries. Col passare dei minuti però i padroni di casa prendono coraggio, rendendosi pericolosi con Kastanos e Cabral.

Nella ripresa Simone Inzaghi impiega solo nove minuti per effettuare tre cambi, inserendo Asslani per Calhanoglu, Mkhitaryan per Klaassen e Lautaro Martinez per Sanchez. L’attaccante argentino entra subito un partita e al 62′ arriva il gol dello 0-1: ripartenza con la Salernitana troppo sbilanciata, Thuram s’invola a sinistra e serve il numero 10, tocco raffinatissimo per scavalcare Ochoa e palla nel sacco.

La Salernitana reagisce e trova anche l’1-1 al 66′ con Legowski, ma il VAR annulla per posizione di offside del centrocampista campano. E allora il numero 10 interista riprende a segnare e al 77′ firma la sua doppietta personale con un destro di prima intenzione sul traversone teso di Barella. E, otto giri di lancette dopo, il “Toro” sigla la tripletta trasformando un calcio di rigore.

Milan – Lazio 2-0

Il secondo match di giornata, giocato alle ore 18:00, ha visto il Milan infilare la terza vittoria di fila, nel giro di una settimana, battendo per 2-0 la Lazio. Il match del Giuseppe Meazza, dopo un primo tempo equilibrato e chiuso senza reti, si è deciso nella ripresa quando i rossoneri hanno aumentato il ritmo mettendo alle corde i biancocelesti di Sarri. A sbloccare il punteggio è stato Pulisic al minuto 60, che ha chiuso in rete col sinistro una bella trama iniziata da Adli, Reijnders e rifinita da Leao. Poi, prima dello scadere, è stato Okafor a chiudere i conti all’88’, sfruttando un altro pregevole assist del portoghese.

A fine match il tecnico milanista, Stefano Pioli, ha commentato: “Il calcio è incredibile, perché ti dà emozioni forti e in poco tempo può far cambiare la direzione delle cose in pochissimo tempo. Dopo il derby non abbiamo pensato che fosse finito il nostro percorso, ma che fosse un nuovo inizio. Le squadre forti devono trovare continuità. Sono soddisfatto della squadra. Nel primo tempo non abbiamo dato ritmo, mentre nel secondo c’è stata energia, ritmo, passione, qualità. Sono un allenatore soddisfatto oggi, ma già preoccupato per la prossima partita”.

Il Napoli rifila un poker al Lecce

Gol Osimhen, Lecce-Napoli

Nel match inaugurale di questo sabato, il Napoli ha messo a segno il secondo poker di fila nel giro di quattro giorni. Infatti, dopo il 4-1 casalingo all’Udinese, i partenopei si sono imposti per 4-0 al Via del Mare contro il Lecce. Un match sbloccato al 16′ da Ostigard, che poi ha visto gli ospiti dilagare nella ripresa con le firme di Osimhen, Gaetano e Politano (rigore). Al termine della sfida l’allenatore degli azzurri, Rudi Garcia, ha commentato:

“Partita gestita bene, volevamo partire forte e fare gol nel primo quarto d’ora, sono contento che sia arrivato da una punizione laterale, il mio staff ha individuato bene come segnare. Abbiamo gestito bene il gruppo, Osimhen è entrato con freschezza ed ha fatto un gol importante. Dobbiamo continuare a lavorare per aumentare la fiducia nei calciatori. Non bisogna essere euforici, bisogna essere misurati, cosa che non c’è stata dopo le partite con Genoa e Bologna. Spero che tutti siano misurati, non so se saremo nelle prime quattro dopo questa giornata ma noi abbiamo fatto il nostro”.

Info Serie A 2023/2024

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2023/2024

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Info autore

Lascia un commento


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS