24 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Serie A, Lazio fermata dal Monza: male la Juventus, torna a vincere il Milan

Serie A, Lazio fermata dal Monza: male la Juventus, torna a vincere il Milan

Gol Gagliardini, Lazio-Monza

La quinta giornata della Serie A 2023/2024, aperta venerdì sera con due anticipi, è proseguita in questo sabato 23 settembre con altri tre match. Nell’ultimo, giocato allo stadio Olimpico di Roma, la Lazio di Sarri non è andata oltre l’1-1 contro il Monza, uscendo tra i fischi del proprio pubblico. In precedenza la Juventus di Allegri ha perso la propria imbattibilità andando ko per 4-2 sul campo del Sassuolo, mentre il Milan ha sconfitto di misura il Verona (1-0) al Meazza con la rete in avvio di Leao.

Lazio – Monza 1-1

Il primo tempo dell’Olimpico non vive grandi fasi di studio, dato che la Lazio all’11’ si guadagna un calcio di rigore: spunto di Zaccagni che lascia sul posto Ciurria, il numero 84 prova a rientrare sull’attaccante ma lo stende all’interno dell’area. Dal dischetto si presenta Immobile che spiazza Di Gregorio con un destro rasoterra incrociato per l’1-0. Il Monza però reagisce, si fa sempre più minaccioso e al 36′ trova il meritato 1-1: Pessina allarga a destra per Ciurria, l’esterno si mette in proprio e mette in mezzo dove Gagliardini è pronto col sinistro a trafiggere Provedel.

Nella ripresa entrambe le squadre giocano per vincere, affrontandosi a viso aperto e le occasioni non mancano. La Lazio sfiora il nuovo vantaggio al 57′: errore di Carboni che serve Cataldi, il mediano biancocelesti pesca Immobile, il capitano laziale schiaccia il pallone e colpisce il palo alla destra di Di Gregorio. Ma dall’altra parte i brianzoli non stanno a guardare, con Provedel due volte pronto sui tentativi di Colpani e Kyriakopoulos. Finisce 1-1, la Lazio non cambia passo.

Sassuolo – Juventus 4-2

Il secondo match di giornata, giocato alle ore 18:00, ha visto la Juventus incassare il primo ko stagionale nel pesante 4-2 maturato al Mapei Stadium contro il Sassuolo. Una serie di errori difensivi, abbastanza clamorosi tra i due commessi da Szczęsny e quello finale di Gatti, hanno condannato i bianconeri a cui non è bastato il quarto gol di Chiesa in campionato per fare punti (rete del momentaneo 2-2). Dall’altra parte i neroverdi di Dionisi hanno approfittato di tutte le “leggerezze” commesse dalla Juventus, andando a segno con Laurienté, Berardi e Pinamonti, prima del clamoroso autogol di Gatti.

A fine match il tecnico juventino, Massimiliano Allegri, ha commentato: “Una giornata dove non eravamo attaccati con la testa. Abbiamo giocato una partita “allegra” in fase difensiva soprattutto, senza percepire i pericoli. Abbiamo preso gol al primo tiro ma la percezione anche prima era che eravamo con la testa un pochino per aria. Questa è una partita che ci deve insegnare: non eravamo dei fenomeni prima ma non siamo dei bidoni adesso. Dobbiamo crescere e lavorare per rimanere attaccati alla partita per tutti i 95 minuti. Era da giovedì che c’era un’euforia generale. ‘La Juve deve vincere il campionato’, no, non è così perché è iniziato un ciclo nuovo. Se la Juve arriverà tra le prime 4 farà un grande risultato e su questo bisogna essere realisti”.

Il Milan torna a vincere, “basta” Leao

Gol Leao, Milan-Verona

Nel match inaugurale di questo sabato, il Milan è tornato a vincere, dopo il brutto ko nel Derby, piegando di misura per 1-0 il Verona. Il match del Meazza, in programma alle 15 ma iniziato in ritardo per le avverse condizioni meteo, si è deciso in avvio con la rete di Leao al minuto 8. Poi i rossoneri hanno rischiato poco (bravo Sportiello al 21′ su Folorunsho), anche se non sono riusciti a sferrare il colpo del ko. Al termine della sfida l’allenatore milanista, Stefano Pioli, ha commentato:

“Giochiamo sempre per vincere, è una vittoria importante perché è stata una settimana faticosa dal punto di vista mentale e fisico. Abbiamo incontrato una squadra che sta bene in questo momento, ci ha aggredito tanto. Il 3-4-3 può essere riutilizzato? Sicuramente l’ho usato per emergenza, avendo solo due terzini a disposizione. Ho pensato che per il tipo di partita sarebbe stato logico giocare a tre. È stata brava la squadra: lo abbiamo provato ieri in mezzora quando abbiamo saputo che sarebbero mancati sia Theo che Calabria. Comunque non ho mai creduto che i moduli facessero vincere le partite”.

Info Serie A 2023/2024

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2023/2024

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Info autore

Lascia un commento


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS