23 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Qualificazioni Euro 2024, l’Italia “sbatte” ancora contro la Macedonia: è 1-1 a Skopje

Qualificazioni Euro 2024, l’Italia “sbatte” ancora contro la Macedonia: è 1-1 a Skopje

Esultanza gol Immobile, Macedonia del Nord-Italia

L’esordio di Luciano Spalletti sulla panchina dell’Italia è da ricordare per le proprie emozioni, ma non sicuramente per il risultato. Gli Azzurri infatti non vanno oltre un pareggio per 1-1 contro la Macedonia del Nord, complicandosi e non poco la vita in ottica qualificazione agli Europei del 2024. Ormai chiamarla “maledizione macedone” è riduttivo (con anche Ventura e Mancini a farne le spese), piuttosto la nostra Nazionale ha dimostrato una volta di più i propri limiti che non l’hanno portata a partecipare ai Mondiali in Qatar. Adesso, martedì prossimo, vincere contro l’Ucraina sarà obbligatorio, altrimenti potremmo essere all’alba di un altro clamoroso fallimento.

Primo tempo, 0-0 a Skopje

Partendo dalle formazioni ufficiali, Luciano Spalletti schiera la sua “prima Italia” col modulo 4-3-3 e con questi 11: Donnarumma in porta, davanti a lui Di Lorenzo, Mancini, Bastoni e Dimarco. A centrocampo il trio formato da Barella, Cristante e Tonali, con Politano, Immobile e Zaccagni a comporre il tridente. La prima frazione vede l’Italia creare almeno tre occasioni da rete, ma senza trovare la via del gol. Due delle tre chance più pericolose sono arrivate da calci d’angolo e con protagonista Cristante.

Il mediano azzurro, nella prima circostanza, ha spedito il pallone a lato di un soffio con un colpo di testa e poi, con una girata sul primo palo col destro, ha chiamato Dimitrievski al grande intervento. In mezzo il palo colpito da Tonali con un sinistro rasoterra al 21′. Ma una grande opportunità da rete c’è stata anche per la Macedonia, precisamente al 19′: Politano perde un brutto pallone, Alioski vola indisturbato sulla fascia sinistra, cross al bacio per Musliu, che a due passi dalla porta di testa manda a lato.

Secondo tempo, finisce 1-1

Barella durante Macedonia del Nord-Italia

La ripresa si apre con Zaniolo mandato in campo al posto di Politano, ma soprattutto con la rete del vantaggio dell’Italia al 47′: dopo un’azione “sporca” Barella colpisce una clamorosa traversa col destro, ma Immobile è pronto di testa a ribadire in rete. Al 58′ Spalletti è costretto ad operare un secondo cambio, inserendo Scalvini al posto di un Mancini alle prese con un problema fisico.

La Macedonia del Nord, ovviamente, cambia atteggiamento e al 67′ sfiora il pareggio con un destro dal limite di Elmas che, uscendo di pochissimo a lato, fa venire più di un brivido agli azzurri. I quali accusano in maniera evidente la stanchezza nel finale, messi sotto pressione dai padroni di casa. E all’81’ arriva il pareggio macedone: punizione dal limite di Bardhi che fa “secco” Donnarumma sul proprio palo. Negli assalti finali dell’Italia c’è spazio anche per Biraghi, Gnonto e Raspadori. Ma non succede altro, finisce 1-1 e per gli Azzurri la qualificazione agli Europei si fa in salita.

Articoli correlati Euro 2024

CALENDARIO ITALIA PARTITE QUALIFICAZIONI EURO 2024

QUANDO SI GIOCANO GLI EUROPEI? CALENDARIO, DATE INIZIO E FINE

Info autore

Lascia un commento


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS