24 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Serie A, il Napoli concede il bis: Lazio ancora ko, Juventus e Fiorentina fermate sul pari

Serie A, il Napoli concede il bis: Lazio ancora ko, Juventus e Fiorentina fermate sul pari

Esultanza gol Di Lorenzo, Napoli-Sassuolo

La seconda giornata della Serie A 2023/2024, iniziata sabato con quattro anticipi, è continuata in questa domenica 27 agosto con altre quattro sfide. Nelle ultime due il Napoli di Rudi Garcia ha battuto per 2-0 il Sassuolo, mentre la Lazio di Sarri ha incassato la seconda sconfitta di fila nello 0-1 dell’Olimpico col Genoa. In precedenza la Juventus di Massimiliano Allegri ha pareggiato per 1-1 contro il Bologna, così come la Fiorentina di Italiano nel 2-2 interno contro il Lecce.

Napoli-Sassuolo 2-0

Il primo tempo del Diego Armando Maradona vede il Napoli sfiorare subito il gol con il palo colpito dall’ex Raspadori, ma il vantaggio dei partenopei non tarda ad arrivare. Al minuto 13 Politano viene atterrato in area da Boloca, per un rigore che l’arbitro Giua assegna solo dopo revisione al VAR. Dal dischetto Osimhen spiazza Consigli e fa 1-0.

La ripresa si apre con Politano che sfiora il raddoppio, ma soprattutto con l’espulsione di Maxime Lopez che lascia il Sassuolo in 10 (qualche parola di troppo da parte del francese). Per il Napoli match in discesa, ma che gli azzurri non chiudono al 60′ con Raspadori il quale sbaglia un rigore calciandolo alto (concesso per un tocco con la mano di Toljan). Tuttavia il 2-0 del Napoli arriva al 64′, con Kvaratskhelia appena entrato e subito decisivo nel sfornare l’assist per Di Lorenzo. Un gol che chiude di fatto la contesa.

Lazio-Genoa 0-1

La sfida dell’Olimpico si mette quasi subito male per la Lazio, dato che il Genoa al 16′ trova il gol del vantaggio (dopo un palo già colpito da Vazquez al 12′): dopo una respinta di Casale, la conclusione di Frendrup trova la risposta di Provedel ma Retegui è pronto col tap-in di testa a insaccare. Da quel momento in poi sono i biancocelesti ad attaccare, sfiorando il pari con Kamada e protestando per un paio di contatti sospetti in area ligure. Nella ripresa la pressione laziale aumenta, con Martinez a salvare su Luis Alberto e Bani decisivo per evitare l’1-1 sempre sullo spagnolo. Lazio anche sfortunata al 65′ con la traversa colpita da Immobile. Negli assalti finali non succede altro e per il Genoa arriva il primo successo stagionale. Invece nuovo ko per la squadra di Sarri, accompagnata negli spogliatoi dai fischi di una parte dei tifosi.

Solo pari per Juventus e Fiorentina

Gol Ferguson, Juventus-Bologna

Invece, parlando dei due match delle ore 18:30, iniziamo dal pareggio per 1-1 maturato all’Allianz Stadium tra Juventus e Bologna. I felsinei sono andati in vantaggio al 24′ del primo tempo con Ferguson, poi i bianconeri hanno trovato il pari con Vlahovic all’80’. Non sono mancate le polemiche arbitrali, con i rossoblù a recriminare per un mancato rigore sul contatto Illing-Ndoye sul punteggio di 0-1.

Al termine della sfida all’Allianz Stadium l’amministratore delegato degli emiliani, Claudio Fenucci, ha proprio commentato l’episodio incriminato: “Questa è l’occasione di parlare di arbitri, faccio i complimenti alla mia squadra ma un errore arbitrale clamoroso ha tolto una vittoria certa. C’era rigore ed espulsione. Sono qui a difendere i ragazzi e la tifoseria, non era una vittoria banale. Il lavoro che si sta facendo da anni per il VAR si deve migliorare, sono episodi allucinanti. Un giocatore falciato davanti al portiere non può che essere rigore ed espulsione. Un errore nell’epoca della tecnologia è insopportabile”.

Nell’altra sfida dell’Artemio Franchi è arrivato il pareggio per 2-2 tra Fiorentina e Lecce. Una sfida a due facce, coi viola a dominare nel primo tempo col 2-0 parziale firmato da Nico Gonzalez e Duncan. Ma nella ripresa c’è stata la rimonta dei salentini, andati a segno con Rafia e il neo acquisto Krstovic. In conferenza stampa l’allenatore dei giallorossi, Roberto D’Aversa, ha dichiarato. “Contento di aver recuperato una partita non semplice nel secondo tempo. Ci sono dei giocatori che se capiscono la loro bravura e le loro qualità tecniche possono essere forti. Devo dire che avendo una squadra giovane a volte mancano le letture. Ma merito ai ragazzi che ci hanno creduto fino alla fine”.

Info Serie A 2023/2024

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2023/2024

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Info autore

Lascia un commento


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS