Home » Nations League, la Spagna vola in finale: Italia piegata da Joselu all’88’

Nations League, la Spagna vola in finale: Italia piegata da Joselu all’88’

Zaniolo-Rodri durante Spagna-Italia

La finale della Nations League 2023 sarà Croazia-Spagna. Dopo la qualificazione dei croati mercoledì sera, battendo l’Olanda ai supplementari, è stata la volta delle Furio Rosse piegare per 2-1 l’Italia grazie alla rete decisiva di Joselu al minuto 88. Per gli Azzurri una discreta prova, con Immobile a segno su rigore nel primo tempo. Il prossimo impegno per la Nazionale di Roberto Mancini è fissato domenica prossima alle ore 15:00, nella finale per il 3°/4° posto contro gli Orange di Ronald Koeman.

Primo tempo, Immobile risponde a Pino

Il match comincia subito in salita per l’Italia, dato che la Spagna al 3′ è già sull’1-0: disimpegno difensivo con Donnarumma che appoggia a Bonucci, il numero 19 sbaglia tutto e si fa rubare palla al limite dell’area da Yeremi Pino, che poi tutto solo davanti al portiere azzurro non sbaglia. Tuttavia l’Italia reagisce bene e al 10′ trova l’episodio giusto per tornare in parità: Jorginho pesca in area Zaniolo, che calcia al volo prendendo il braccio di Le Normand. Rigore netto che Immobile trasforma alla perfezione spiazzando Unai Simon.

Gli Azzurri prendono fiducia e al 21′ trovano anche il gol del sorpasso, ma tutto vanificato dal VAR: lancio illuminante di Jorginho che mette in porta Frattesi, destro tra le gambe di Unai Simon e palla in rete. Ma nella revisione al VAR il centrocampista del Sassuolo è ‘pizzicato’ in leggere fuorigioco. La risposta iberica, al pericolo scampato, arriva al 27′ con Donnarumma pronto a respingere un destro dal limite di Morata. Nel finale gli Azzurri si rendono ancora pericolosi con una botta di Toloi da fuori che, però, termina alto. All’intervallo è 1-1.

Gol Immobile 1-1, Spagna-Italia

Secondo tempo, decide Joselu

La ripresa si apre con tre cambi, due ordinati da Mancini: dentro Darmian per Bonucci e Dimarco per Spinazzola, mentre De La Fuente inserisce Asensio per Rodrigo. La Spagna comincia decisamente meglio e sfiora il gol al 49′: Asensio serve in area Merino, che interviene al volo trovando la respinta miracolosa di Donnarumma. Ci prova poi Morata che, spalle alla porta e ben contenuto da Darmian, calcia a fil di palo. Subito dopo pericoloso anche Rodri con una rovesciata, dopo un’uscita di Donnarumma non precisa.

Al 61′ arrivano altri due cambi per l’Italia con Cristante al posto di Jorginho e Chiesa per Immobile, con l’Italia vicinissima al gol (65′): Zaniolo porta avanti palla sulla sinistra e trova in mezzo Frattesi, girata pronta col mancino e grande intervento di Unai Simon. Anche De La Fuente cambia ancora nel frattempo, inserendo Canales, Fabian Ruiz e Ansu Fati, mentre l’ultima mossa azzurra è Verratti per lo sfinito Frattesi. La Spagna attacca con più costanza e all’88’ arriva il gol del 2-1: dopo una lunga azione, Rodri dal limite prova la conclusione, una doppia deviazione favorisce il neo entrato Joselu che non sbaglia.

Info Euro 2024

CALENDARIO ITALIA PARTITE QUALIFICAZIONI EURO 2024

QUANDO SI GIOCANO GLI EUROPEI? CALENDARIO, DATE INIZIO E FINE

Info autore

Lascia un commento