25 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Serie A, Samp-Spezia finisce 1-1: colpaccio Torino all’Olimpico, vince la Salernitana

Serie A, Samp-Spezia finisce 1-1: colpaccio Torino all’Olimpico, vince la Salernitana

Gol Verde, Sampdoria-Spezia

La 31esima giornata della Serie A 2022/2023, dopo la vittoria del Verona di venerdì sera, è proseguita in questo sabato 22 aprile con altri tre match. Nell’ultimo è arrivato il pareggio per 1-1 tra Sampdoria e Spezia, nel derby ligure del Ferraris. In precedenza la Lazio di Maurizio Sarri è caduta allo stadio Olimpico contro il Torino, cedendo per 1-0 contro i granata. Nel primo incontro di giornata, invece, la Salernitana di Paulo Sousa ha sconfitto nettamente per 3-0 il Sassuolo.

Sampdoria-Spezia 1-1

Il primo tempo del Ferraris parte con un’ottima occasione per lo Spezia, ma Nzola è fermato da Ravaglia. Si gioca a viso aperto senza tatticismi, anche se gli errori tecnici in fase di rifinitura e conclusione non mancano. Al 22′ un cross di Maldini, non raccolto in area di rigore, sfiora il palo, ma dall’altra parte la Sampdoria sblocca il risultato al 23′: corner ad uscire di Augello e stacco imperioso di Amione che Zoet riesce solo a deviare sul palo, prima di insaccarsi. I blucerchiati prendono fiducia e sfiorano il raddoppio con Lammers, mentre in casa spezzina si registra il problema muscolare per Daniel Maldini (al suo posto dentro Verde). Ospiti che, prima di andare all’intervallo, si rendono pericolosi al 41′, ma Bourabia da ottima posizione calcia alto.

La ripresa si apre con un fitto lancio di fumogeni della Gradinata Sud della Sampdoria, in aperta contestazione nei confronti della proprietà Ferrero e dell’ex presidente Edoardo Garrone. Infatti lo spettro del fallimento, a fine stagione, per la società blucerchiata è più che una ipotesi. Il match riprende e la Samp si rende pericolosa con Zanoli, ma è lo Spezia a trovare il gol dell’1-1 al 59′ con Verde: cross morbido di Bastoni e il numero 10 senza marcatura la gira di testa alle spalle di Ravaglia. Gli ospiti provano a cavalcare l’onda dell’entusiasmo, ma in realtà sono i blucerchiati a sfiorare il nuovo vantaggio nel finale con Gunter e Zanoli. Finisce 1-1, con la Samp sempre ultima a quota 17 e lo Spezia con 27 punti adesso solo a più uno sul Verona terz’ultimo.

Lazio-Torino 0-1

Nel secondo match, quello delle ore 18:00, la Lazio è andata ko all’Olimpico nello 0-1 maturato contro il Torino, rimanendo al secondo posto con 61 punti in attesa di conoscere il risultato della Juventus. Sicuramente non la miglior versione offerta da Luis Alberto e compagni, messi in difficoltà dalla costante pressione dei granata di Ivan Juric. I quali hanno segnato il gol vincente, poco prima dell’intervallo, col sinistro dalla distanza di Ilic sul quale Provedel avrebbe dovuto fare molto di più.

A fine match il tecnico dei biancocelesti, Maurizio Sarri, ha commentato: “abbiamo scelto questa settimana per fare lavori pesanti e mettere benzina per il finale di stagione. Infatti siamo stati poco brillanti. E poi non abbiamo tenuto in considerazione che era previsto un cambio di temperatura: forse l’abbiamo un po’ pagata, qualcosa sicuramente ha inciso. Abbiamo avuto il classico andamento temporale della squadra meno brillante. La corsa Champions? Mancano 8 partite alla fine. Noi nelle ultime 8 abbiamo ripreso tanti punti a tutte. Si può stravolgere una classifica in 8 giornate, l’ho detto ai ragazzi durante la settimana. Non era facile prima, non è impossibile ora. Non dobbiamo fare troppi calcoli”.

Salernitana-Sassuolo 3-0

Invece è finita con una netta vittoria casalinga per 3-0 il primo match di questo sabato, quella conquistata dalla Salernitana contro il Sassuolo. Il match dell’Arechi è stato di fatto a senso unico, con i campani già sul 2-0 dopo venti minuti con le reti di Pirola e Dia. Nella ripresa è arrivato anche il tris di Coulibaly, che ha chiuso i conti. Un successo che portato la squadra di Paulo Sousa a quota 33 punti, restando a più sette sulla zona retrocessione. In conferenza stampa il tecnico portoghese ha dichiarato:

“Devo fare i complimenti ai calciatori per l’interpretazione quasi perfetta della gara. Abbiamo scelto una strategia e hanno creduto fino in fondo in quello che hanno fatto. Abbiamo battuto la squadra che nel girone di ritorno ha fatto più punti e più gol dopo Napoli e Lazio, questo dà ulteriore credibilità al nostro risultato. La Salernitana deve mantenersi umile, è questo il segreto del successo che dà la voglia di vincere. Non dobbiamo perdere di vista la realtà: siamo la Salernitana, ci dobbiamo salvare. Certo, questo 3-0 col Sassuolo aumenterà la convinzione nei nostri mezzi.”.

Info Serie A 2022/2023

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2022/2023

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Info autore

Lascia un commento


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS