25 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » L’Inter raggiunge il Milan in semifinale di Champions League! Si qualifica anche il City

L’Inter raggiunge il Milan in semifinale di Champions League! Si qualifica anche il City

Esultanza gol Lautaro Martinez, Inter-Benfica

Dopo Milan e Real Madrid, sono Inter e Manchester City le altre due squadre a prendersi un posto nelle semifinali della Champions League 2022/2023. I nerazzurri hanno eliminato il Benfica, pareggiando per 3-3 al Meazza, dopo aver vinto 2-0 a Lisbona, mentre i Citizens hanno avuto ragione del Bayern Monaco pareggiando per 1-1 all’Allianz Arena (ma partendo dal robusto 3-0 conquistato all’Etihad Stadium). Dunque le due semifinali sono Milan-Inter e Real Madrid-Manchester City.

Inter-Benfica 3-3

La prima frazione del Meazza regala emozioni e gol, per l’1-1 con cui si chiude al 46′. L’Inter parte decisamente bene e molto concentrata, sbloccando il punteggio al 14′: gran lavoro di Dzeko sulla trequarti, prima di allargare su Lautaro che vince un contrasto e serve Barella. Il numero 23 entra in area, con una finta col destro fa sedere Chiquinho e calcia a giro di sinistro insaccando la sfera all’incrocio dei pali.

Il Benfica reagisce con Grimaldo ma Onana fa buona guardia, poi Lautaro Martinez al 33′ gonfia ancora la rete portoghese, ma il suo colpo di testa è preceduto da una spinta su Gilberto che l’arbitro Del Cerro Grande punisce col fallo. Gli ospiti restano dunque sotto di un gol, ma prima dell’intervallo trovano il gol dell’1-1: Rafa Silva sul filo del fuorigioco riceve sulla corsia di destra, cross perfetto per l’inserimento di Aursnes che prende il tempo a Dumfries e supera Onana con un preciso colpo di testa.

Il secondo tempo si apre senza cambi e col Benfica che prova ad aumentare la propria pressione, con l’inserimento di Neres al posto di Gilberto. Ma l’Inter controlla bene le sortite offensive dei portoghesi, non rinunciando mai a ripartire. E dopo un tentativo di Dzeko al 61′, l’Inter trova il gol del nuovo vantaggio al 65′: scambio fra Dimarco e Mkhitaryan con il primo che va via sulla sinistra e serve un pallone delizioso per Lautaro Martinez, il Toro sbuca alle spalle di tutti, insacca e questa volta può anche esultare.

A quel punto per il Benfica ‘scalare’ la montagna è praticamente impossibile e l’Inter gestisce con calma la situazione. Al 76′ Simone Inzaghi effettua un triplo cambio, inserendo Calhanoglu per Barella, Correa per Lautaro e Lukaku per Dzeko. Ed è proprio l’ex attaccante della Lazio a chiudere i conti al minuto 78: Dimarco trova l’argentino all’interno dell’area, dribbling secco su Otamendi e destro a giro sul palo più lontano dove Vlachodimos non può arrivare. Nel finale, complice un calo di attenzione dell’Inter, il Benfica riesce a rimontare. Prima le Aquile segnano il punto del 2-3 (poco prima palo colpito da Neres), con Antonio Silva che all’86’, sul pallone da fermo messo al centro da Grimaldo, svetta su tutti e batte Onana. Poi, proprio al 95′, è Musa a segnare il definitivo gol del 3-3 con una conclusione da centro area. Finisce così, l’Inter può liberare la propria gioia.

Bayern Monaco-Manchester City 1-1

Formazione Manchester City

Il 3-0 a favore del City, risultato dal quale si riparte all’Allianz Arena, non mette il Bayern Monaco nelle condizioni di poter ragionare troppo. I bavaresi attaccano a testa bassa, ma Sané al 17′ si divora il gol: Musiala lancia uno degli ex della partita, che entra in area e sull’uscita di Ederson calcia clamorosamente a lato. Poco dopo Upamecano ferma Haaland da ultimo uomo e viene espulso, ma il difensore francese viene salvato dall’off-side del norvegese. Al 21′ ci prova ancora Sané ma Ederson è pronto, ma è il Manchester City a sprecare la grande chance per sbloccare il risultato al 35′: conclusione da fuori di Gundogan e fallo di mano in area da parte di Upamecano.

Arriva il calcio di rigore che però Haaland calcia centralmente ma alto, graziando il Bayern. Nel finale i tedeschi creano altre due chance, ma prima Ederson salva su Coman, poi la difesa inglese si salva su una mischia col tacco provato da Choupo-Moting a porta vuota. La ripresa si apre con i padroni di casa all’attacco, ma il City in ripartenza è letale e al 57′ Haaland trova il proprio riscatto: il City riparte con De Bruyne che serve al limite il norvegese, Upamecano sbanda e scivola spianando la strada al numero 9 che gela l’Allianz Arena. Il Bayern se non altro riesce a pareggiare col rigore di Kimmich al minuto 83, assegnato tramite VAR per un fallo di mano commesso da Akanji.

Info Champions League 2022/2023

QUANDO SI GIOCANO LE SEMIFINALI?

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE 2022/2023 SINO ALLA FINALE

Info autore

Lascia un commento


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS