15 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Gp Belgio 2020: vince sempre Hamilton, Ferrari troppo brutta per essere vera

Gp Belgio 2020: vince sempre Hamilton, Ferrari troppo brutta per essere vera

Lewis Hamilton, Mercedes 2020

F1, ordine di arrivo Gp Spagna 2020 – Il Mondiale 2020 di Formula 1 ha proseguito il suo cammino affrontando, sul circuito di Spa-Francorchamps in Belgio, la settima prova stagionale oggi domenica 23 agosto. A partire dalla pole position era Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas, con Max Verstappen su Red Bull e Daniel Ricciardo (Renault) in seconda fila, con Leclerc e Vettel in 12esima e 13esima posizione.

E alla fine a vincere è stato ancora una volta Lewis Hamilton, sempre più leader del Mondiale piloti, davanti a Bottas e Verstappen, mentre ottimo Ricciardo che ha portato la Renault al quarto posto, con Ocon quinto. Per la Ferrari invece tutto da dimenticare, con Vettel 13° e Leclerc 14° fuori dalla zona punti e totalmente assente. In quel di Maranello c’è da riflettere, per usare un eufemismo.

La partenza del GP Belgio 2020

Si parte con Hamilton che conserva di carattere la vetta a precedere Bottas, Verstappen, Ricciardo e Ocon. Strepitoso Leclerc che recupera 5 posizioni in questa prima tornata, con un super sorpasso alla chicane prima dei box su Perez. Tuttavia in poche tornate i problemi di velocità della Ferrari vengono tutti a galla, già 10° alla quinta tornata e poi 12° al 7° giro.

La situazione dopo il decimo giro è questa: Hamilton e Bottas distanziati da 1″879, con Verstappen terzo a 6″3. Leclerc soffre tantissimo, girando più lento di Vettel e dell’Alfa Romeo che seguono: Giovinazzi 14° e Raikkonen 15°. Ma proprio il pilota di Martina Franca va a muro e così la Safety Car entra in pista. Nell’incidente oinvolto anche Russell, però bravissimo ad evitare lo stesso Giovinazzi andando volontariamente fuori pista. Questo fa rientrare tutti ai box, con pist-stop molto lungo per Leclerc nel tentativo di migliorare l’assetto.

Mattia Binotto, team principal Ferrari

Parte finale del Gp Belgio 2020

Al 22° giro, dei 44 totali, la situazione è questa, con quasi tutti i piloti fermatisi per la propria sosta: Hamilton al comando con 2″8 su Bottas, 3° Verstappen a 4″5, 4° Ricciardo a 17″3, mentre Vettel e Leclerc sempre indietro al 12° e 13° posto. Per quest’ultimo gara sempre più travagliata, con un altro pit-stop lento (montando gomme gialle) e inserendo anche aria nel sistema pneumatico del motore. E il monegasco rientrando in pista fa segnare addirittura il giro veloce in 1:47:840, ma non risolvendo ovviamente granché.

Davanti Hamilton gestisce senza problemi un’altra gara condotta in totale tranquillità. Le emozioni e lo spettacolo che la FIA sta cercando ormai da tempo, non sembrano proprio essere presenti in questo Mondiale. Il dominio della Mercedes prosegue con la seconda piazza di Bottas, mentre Verstappen chiude il podio. Per la Ferrari invece notte fonda, alla vigilia del doppio Gp in Italia con Monza e Mugello, con Vettel 13° e Leclerc 14°. Troppo brutta per essere vera.

Ordine di arrivo Gp Belgio 2020

  1. Hamilton
  2. Bottas
  3. Verstappen
  4. Ricciardo
  5. Ocon
  6. Albon
  7. Norris
  8. Gasly
  9. Stroll
  10. Perez

Classifica piloti Mondiale 2020

  1. Hamilton 157
  2. Verstappen 110
  3. Bottas 107
  4. Albon 48
  5. Leclerc 45
  6. Norris 45
  7. Stroll 42.

Info Formula 1 2020

LE ULTIME NOTIZIE SULLA FORMULA 1

Info autore

Lascia un commento


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS