Home » Ultime notizie » Icardi, membro dell’entourage: ‘Fu vicinissimo al Napoli, svelo l’offerta di De Laurentiis’

Icardi, membro dell’entourage: ‘Fu vicinissimo al Napoli, svelo l’offerta di De Laurentiis’

Il derby d’Italia di venerdì tra Juventus ed Inter potrebbe essere decisivo per la lotta scudetto visto che attualmente tra le due squadre ci sono undici punti di distacco. Interessato a questo match è anche il Napoli che, invece, di punti dai bianconeri ne ha otto. Gli azzurri si affideranno a quello che sarebbe potuto essere il suo centravanti due anni fa, Mauro Icardi. L’attaccante argentino piaceva molto al club partenopeo con il patron, Aurelio De Laurentiis, che avrebbe voluto portarlo all’ombra del Vesuvio per sostituire Gonzalo Higuain. Il Pipita, infatti, in quella stagione fu acquistato dalla Juventus, che pagò la clausola rescissoria da 90 milioni di euro.

Calciomercato Napoli, il retroscena sull’affare Icardi

L’attaccante argentino dell’Inter, Mauro Icardi, è stato ad un passo dal Napoli per sostituire Gonzalo Higuain. A svelare i retroscena di quell’affare è stato il membro dell’entourage di Maurito, Ulisse Savini, intervistato ai microfoni di Radio Crc:

“Al Napoli lui fu molto vicino. In quel momento l’Inter non aveva nemmeno il sostituto e non pensava che il Napoli si spingesse così avanti nella trattativa. L’Inter dunque preferì rinnovare il contratto, ma fu molto vicino. Ricordo che il presidente ci disse:“Intanto prendo Milik”. De Laurentiis ci provò fino in fondo. Quando prese Milik qualche dubbio ci venne, ma lui ci rassicurò e continuò ad insistere. Arrivò a cifre importante. Diciamo che tra Milik e Icardi quello che prese per Higuaìn li avrebbe abbondantemente superate. Più di 60 milioni? Esattamente. Il presidente si mosse direttamente in prima persona”.

Le prossime mosse di mercato

Ulisse Savini ha parlato anche delle prossime sessioni di mercato, oltre a soffermarsi sul derby d’Italia tra Juventus ed Inter:

Milik e Mertens due grandi attaccanti: “Secondo me sì. Sta finendo un’era di attaccanti.  Se noi vediamo come grandi attaccanti ci sono Cavani, Benzema, Higuain sono già giocatori dell’87. C’è una sorta di buco e poi ci sono Icardi e Kane. Poi c’è Milik che è un ottimo prospetto e che ha avuto la sfortuna dei due infortuni”.

Sul match tra Juventus ed Inter: “Credo che la Juve sia forte, ma non invincibile. Credo che il Napoli debba continuare a vincerle tutte, sperando che la Juve si fermi. Non penso statisticamente che la Juve possa vincerle tutte”.

Due nomi che potrebbero interessare al Napoli: “Freuler è un calciatore che è sempre piaciuto al Napoli, così come Castagne. Mi rendo conto che la dimensione internazionale che ha il Napoli oggi è talmente importante e quindi non tutti i giocatori sono adatti a questa tipologia di squadra. So che c’è un apprezzamento, ma ad oggi non c’è nulla in ballo”.

LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER

LE ULTIME NOTIZIE SUL NAPOLI

Info autore

Lascia un commento