Home » Inter, Spalletti: ‘Perisic è contento qui, Nainggolan dispiaciuto. Vrsaljko recuperato’

Inter, Spalletti: ‘Perisic è contento qui, Nainggolan dispiaciuto. Vrsaljko recuperato’

Il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Roma, allo stadio Olimpico, valido per la quattordicesima giornata di campionato. Sfida che potrebbe essere decisiva per la corsa Champions delle due squadre. I nerazzurri, infatti, al momento sono terzi in classifica con 28 punti, a meno uno dal Napoli secondo, e hanno ben nove lunghezze di vantaggio proprio sui giallorossi. Lo scorso anno la sfida dell’Olimpico si giocò alla seconda giornata di campionato e vide i nerazzurri imporsi per 3-1. Roma che, tra l’altro, deve fare i conti con l’emergenza infortuni mentre l’unico indisponibile nelle fila dell’Inter dovrebbe essere Radja Nainggolan.

Inter, la conferenza stampa di Spalletti

Questi tutti i temi trattati dal tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, in conferenza stampa poco fa:

Le dichiarazioni di Perisic: “Sono dichiarazioni normali, siamo in un calcio in evoluzione, poi non so. Mi fido quando parlo con i calciatori, ha detto delle cose normali, che si possono dire, per quello che è il mio rapporto con lui, secondo me ci sta molto volentieri nell’Inter. E’ contento di far parte di questo club, della partecipazione emotiva”.

Caso Lautaro Martinez: “Se ci sono delle dichiarazioni, se sono vere, si va a parlare. Io della famiglia Martinez conosco Lautaro, l’importante è che si renda conto che il papà con queste dichiarazioni attacca l’Inter e crea problemi allo stesso giocatore e finisce per danneggiare la sua immagine. Poi la valutazione da fare è che per diventare un top player devi saper gestire te stesso e quelli che ti stanno intorno. Se ti creano dei problemi è giusto che ti faccia sentire. I grandi club stanno attenti ad avere situazioni imbarazzanti come queste, poi lui è un uomo, forte in campo e fuori. E’ tutto a posto, oramai è qualche anno che faccio questo lavoro, sono abituato e non do peso a queste cose”.

La gara con il Tottenham: “Abbiamo rivisto la gara che abbiamo giocato, ci siamo rientrati dentro con la squadra, non tantissimo perché il tempo è poco ed è meglio tuffarsi nella gara contro la Roma. Per me abbiamo giocato in maniera equilibrata a Londra, abbiamo preso gol quando stavamo esprimendo il blocco squadra migliore, creando opportunità importanti. Poi chiaro, se hai a che fare con campioni, possono creare la sterzata in qualsiasi momento. La squadra ha giocato meglio nella gara di ritorno che in quella di andata”.

Su Nainggolan: “Ha avuto un paio di fastidi che possono essere identificati come ricadute. Cose che possono accadere. Bisogna prendere tempistiche più comode per farlo tornare in forma. Il giocatore a livello di testa è sempre lo stesso ed è dispiaciuto per non aver dato il proprio contributo”.

LEGGI IL PRONOSTICO DI ROMA-INTER

Le tante assenze della Roma: “E’ un discorso che piace fare a voi. Queste rose possono supportare le assenze per composizione. Fino a 13 calciatori a disposizione sono squadre che non hanno problemi. Se hanno già 14 uomini le squadre possono tranquillamente disputare tutte le gare, la Roma ha una rosa importantissima, come l’Inter, come il Tottenham ecc…”.

Su Vrsaljko: “Il giocatore è recuperato”.

Gara non decisiva: “Non è decisivo nulla per il nostro campionato, la Roma può inanellare risultati importanti e rimettere a posto tutto. Noi dobbiamo avere il nostro obiettivo e dobbiamo vincere più gare possibile. Ci sono insidie nel nostro campionato, ci sono squadre fortissime”.

TUTTE LE NOTIZIE SULL’INTER

Info autore

Lascia un commento