Home » Fiorentina-Juventus, Allegri: “Per loro è la partita più importante dell’anno”

Fiorentina-Juventus, Allegri: “Per loro è la partita più importante dell’anno”

La Juventus mette da parte, solo per quindici giorni la Champions League, e si rituffa nell’atmosfera del campionato di Serie A. La vittoria ottenuta in settimana col Valencia ha qualificato i bianconeri agli ottavi di finale, anche se per essere sicuri del primato bisognerà vincere anche il 12 dicembre sul campo dello Young Boys. Ma adesso la Juventus vuole proseguire la propria marcia anche in Serie A, dove sin qui ha sempre vinto (12 volte) e pareggiato solo col Genoa. La 14esima giornata però mette di fronte un ostacolo importante, ossia la Fiorentina.

Allegri in conferenza stampa pre Fiorentina

Un match che è sempre intriso di grande attesa, per la rivalità tra le due squadre e le rispettive tifoserie. Per la Fiorentina questo è il vero derby stagionale, specie quando si gioca all’Artemio Franchi. Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico Massimiliano Allegri ha così iniziato. “Più che una trappola è una partita difficile perché la Fiorentina è una bella squadra, ben allenata con giocatori giovani e forti e che stanno facendo bene. In casa non ha ancora perso, ha fatto 14 gol e subiti solo 3 e per loro è la partita più importante dell’anno.

Per noi sarà come tante altre partite, troveremo una squadra che farà di tutto per batterci. Ma per noi sarà importante perché tutte e tre le prime giocano in trasferta contro squadre difficili. Sarà lunga, perché le partite a Firenze non finiscono mai, e troveremo una squadra spinta da una città intera. Noi dovremo avere lo stesso entusiasmo e giocare con personalità e grande tecnica.

Allegri sulla possibile formazione anti-Fiorentina

Sul fronte formazione, Allegri ha dato qualche spunto interessante. A centrocampo ci sarà ancora spazio per Bentancur: “Può fare ancora qualche corsa e domani la farà, poi vediamo Pjanic e Matuidi come stanno. Poi c’è Cuadrado che può fare anche il mediano destro. Vediamo chi ha recuperato, perché martedì è stata una partita tosta. Bernardeschi torna a disposizione, c’è De Sciglio, difficilmente ci sarà Alex Sandro (qui i dettagli). Khedira sarà out, mentre Emre ha fatto ieri parziale allenamento con la squadra e vediamo se portarlo in panchina. Però dalla prossima settimana farà allenamenti più intensi e contro l’Inter potrebbe essere a disposizione”.

Allegri poi ha spiegato come la Juventus gestirà l’impegno nel giorno di Santo Stefano, 26 dicembre, a Bergamo contro l’Atalanta. Una novità assoluta nel calcio italiano, quella di giocare il giorno dopo Natale: “Non deve essere un’incognita. La cosa un po’ più strana è che il 25 andremo a Bergamo per il ritiro, ci alleneremo il 24 e il 25 e poi cercheremo di mangiare meno pandoro possibile, perché se no rimaniamo ingolfati. Anche perché a Bergamo il 26 dicembre fa freschino e rischiamo di ingolfarci. Quindi cerchiamo di evitare anche per la nostra salute. Prima di arrivare lì sistemiamo le cose con Inter, Fiorentina e poi Torino, che è il derby ed è sempre complicat0.”

LE ULTIME NOTIZIE DELLA JUVENTUS

Info Serie A 2018-2019

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Info autore

Lascia un commento