Home » Milan, Gattuso: ‘Bene Halilovic. Bakayoko? Speriamo niente di grave’

Milan, Gattuso: ‘Bene Halilovic. Bakayoko? Speriamo niente di grave’

Partita dai volti quella che ha visto protagonista questa sera il Milan, che al Meazza si è imposto 5-2 sul Dudelange. I rossoneri sono passati in vantaggio con Cutrone dopo 21′, ma con il risultato rimontato clamorosamente dalle reti di Stolz al 39′ e Turpel al 49′. Dopo c’è stata la reazione della squadra di Gennaro Gattuso, che due autoreti e i gol di CalhanogluBorini ha rimesso la partita sui binari giusti. Ora basterà non perdere con più di un gol di scarto in casa dell’Olympiakos per portare a casa la qualificazione. La classifica, infatti, vede il Betis in testa con 11 punti, Milan secondo a quota 10 seguito dai greci fermi a 7 e con il Dudelange ultimo a 0.

Milan-Dudelange, il commento di Gattuso

Il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, ha parlato poco fa in conferenza stampa, commentando la vittoria ottenuta questa sera contro il Dudelange. Queste le sue parole:

La partita: “Quando si giocano queste partite sono sempre preoccupato perché gare facili non esistono. Sono squadre che per 50 minuti hanno buoni ritmi, poi nel finale di partita fanno fatica. Le difficoltà le abbiamo avute. Tante volte i giocatori devono giocare con continuità per esprimersi al massimo. Bakayoko prima non giocava così, e questo vale per tutti gli altri. Siamo stati bravi perché sul 2-1 abbiamo cambiato espressione, non ci stava, stavamo toccando il fondo. Mi è piaciuta la reazione”.

Obiettivo qualificazione: “Dobbiamo giocare prima col Parma, poi pensiamo all’Olympiakos. Ci sarà ancora del tempo. La cosa più importante è riuscire a recuperare energie, non voglio parlare della gara di Atene”.

Su Suso e Halilovic: “Sul 2-1 ho visto una pressione e una corsa totalmente diversa, dopo l’uno a uno la squadra ha capito che stava toccando il fondo: Suso ha fatto bene ma nemmeno Halilovic mi è dispiaciuto. Ma sono giocatori con caratteristiche diverse”.

Le condizioni di Bakayoko: “Botta al collo del piede, speriamo che non sia nulla di grave”.

Le qualità di Calhanoglu: “Deve buttare giù le porte, perchè ha una grande balistica. Deve provarci, non è un caso che deve tirare da 25 metri, è un giocatore che ha bisogno di stare bene. Adesso fa i cambi di gioco perchè non ha più dolore al piede, prima non stava bene fisicamente. Bisogna dirgli solo grazie per la disponibilità che ha dato”.

Il commento di Cutrone

Quando gioca segna praticamente sempre. E’ il caso di Patrick Cutrone, che questa sera ha segnato il gol del momentaneo vantaggio, confessando di non aver toccato il pallone in occasione del 2-2. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di Sky Sport:

“Devo essere onesto: non ho toccato il pallone del 2-2. Peccato per i due gol incassati, arrivati da altrettante disattenzioni. Da queste cose, però, possiamo e dobbiamo imparare, ci aiuteranno per passare il girone. Dopo lo svantaggio siamo stati bravi a ribaltare il risultato”.

Su Higuain: “Con lui mi trovo bene”.

La sfida con l’Olympiakos: “Non andremo in Grecia facendo calcoli, vogliamo vincere e passare il turno”.

LE ULTIME NOTIZIE SUL MILAN

Info autore

Lascia un commento