Home » Ultime notizie » Napoli, De Laurentiis: ‘Vince sempre il gruppo. Non mi pronuncio sulla partita con il Chievo per un motivo’

Napoli, De Laurentiis: ‘Vince sempre il gruppo. Non mi pronuncio sulla partita con il Chievo per un motivo’

De Laurentiis, presidente Napoli

Il Napoli questa sera giocherà in Champions League contro la Stella Rosa. Un match decisivo per gli azzurri, che con i tre punti potrebbe anche qualificarsi agli ottavi di finale con un turno di anticipo. Ciò sarà possibile se nell’altra gara del girone, Paris Saint Germain-Liverpool, i padroni di casa non riusciranno a portare a casa i tre punti. La classifica, infatti, al momento vede i partenopei in testa con i Reds a 6 punti, con i francesi che seguono a quota 5 ma con gli scontri diretti a sfavore con la squadra di Ancelotti. Partita importante ma non scontata, come sottolineato dal patron Aurelio De Laurentiis.

Ultime Napoli, parla De Laurentiis

Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli prima del pranzo istituzionale con i dirigenti della Stella Rossa. Queste le sue parole:

Pubblico atteso: “Ieri sera mi risultava che fossimo in 41mila, vedremo se oggi col bel tempo arriverà qualche altro tifoso”.

Le dichiarazioni di Ancelotti: “Il tecnico azzurro ha ragione. Lo scudetto prima o poi si può vincere, farlo in Europa è più complicato per tante ragioni che non sto a spiegare”.

La stella del Napoli: “Non parliamo di stella azzurra che era una squadra giovanile di basket. Vince sempre il gruppo, mai il singolo. Spesso giornalisti e tifosi ripongono delle speranze su qualche calciatori che poi diventano sollecitazioni eccessive. Bisogna scendere in campo senza pressioni, solo così si diventa campioni e si fa gol”.

La possibilità di vedere quattro squadre italiane agli ottavi: “La Spagna si è un po’ sgonfiata, la Germania non è più quella di prima, in Inghilterra ci sono innalzamenti e abbassamenti improvvisi. Il calcio, come ogni attività, è sempre in fieri, ci sono momenti in cui si è più costanti e altri si è tutti in movimento”.

Stella Rossa sottovalutata all’andata: “Solo dei cretini possono sottovalutare una squadra che ha uno stadio che è il 12, 13, 14, 15esimo calciatore in più. Quando vai a giocare a Belgrado è come se tu scendessi nella fossa dei leoni. Ancelotti è stato bravo all’andata, già non aver perso ci ha posto in una condizione di superiorità in classifica, anche se in questa fase la classifica vale pochissimo perché può essere rivoluzionata già da stasera”.

Il pareggio contro il Chievo Verona: “Su quella gara avrei tanto da dire ma preferisco non farlo per non destabilizzare il mio spogliatoio”.

La probabile formazione del Napoli

Il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, sembra aver deciso quale undici scenderà in campo questa sera. L’allenatore azzurro farà sicuramente qualche cambio rispetto a quanto visto domenica contro il Chievo Verona. A centrocampo tornerà dal primo minuto Fabian Ruiz, con il tandem d’attacco che, però, sarà composto ancora da Insigne e Mertens, con Milik che partirà sempre dalla panchina. In difesa, sull’out destro, ci dovrebbe essere Maksimovic, praticamente sempre titolare in questa edizione della Champions League.

Napoli (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Fabian Ruiz; Insigne, Mertens.

TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI

Info autore

Lascia un commento