Home » Ultime notizie » Una buona Italia non basta: col Portogallo finisce 0-0

Una buona Italia non basta: col Portogallo finisce 0-0

L’Italia termina la sua Nations League al secondo posto, pareggiando 0-0 a San Siro contro il Portogallo che invece approda alla Final Four con un turno d’anticipo. Azzurri belli e sfortunati per un’ora di gioco senza riuscire a concretizzare, nel finale i lusitani hanno provato a rendersi pericolosi ma il risultato è rimasto a reti inviolate.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni, Roberto Mancini conferma il modulo 4-3-3. Davanti a Donnarumma spazio alla linea difensiva a quattro con Florenzi, Bonucci, Chiellini e Biraghi. Solide certezze anche a centrocampo con Verratti, Jorginho e Barella. Infine nel tridente spazio a Chiesa, Immobile e Insigne. Dall’altra parte Fernando Santos schiera i suoi col 4-3-3: Rui Patricio in porta, Cancelo, Fonte, Rubén Dias e Mario Rui nel quartetto difensivo. A centrocampo Bernardo Silva, Rubén Neves, William Carvalho e Pizzi, con Andrè Silva e Bruma nel tandem offensivo.

Portogallo schiacciato nella propria metà campo

La partita inizia con tanto possesso palla per l’Italia e una grande chance al 5’: è Insigne a muoversi tra le linee, il numero 24 calcia dalla lunga distanza ed impegna Rui Patricio in tuffo. Sulla ribattuta arriva Immobile che mette alto da ottima posizione. Poco dopo ci prova anche Florenzi con un destro incrociato che termina di poco a lato. Il Portogallo fatica in maniera totale a uscire dalla propria metà campo con la squadra di Mancini che attacca in avanti anche dopo aver perso la palla. I lusitani si difendono a riccio e al 35’ azzurri ancora vicini al vantaggio: super palla filtrante di Verratti a premiare lo scatto di Immobile, l’attaccante della Lazio gira a rete ma Rui Patricio dice di no col piede destro. Al 37’ ancora grande chance per l’Italia, ma il colpo di testa di Bonucci, sulla punizione al centro di Insigne, fa la barba al palo alla destra di un Rui Patricio ormai battuto. Primo tempo che finisce 0-0 dopo due minuti di recupero.

Secondo tempo, finisce senza reti

Il secondo tempo si apre subito con un’altra chance per l’Italia al 50’: delizioso pallone di Verratti per lo scatto di Biraghi che arriva sul fondo e scarica in area di rigore per Chiesa che di prima intenzione trova il salvataggio di Fonte a Rui Patricio battuto. Gli azzurri però calano dal punto di vista fisico e iniziano a faticare. Al contempo il Portogallo prende coraggio e si fa vedere nella metà campo italiana. Fernando Santos manda in campo anche Joao Mario al 68’, con l’interista subito pericoloso poco dopo con un destro che termina alto. Anche Mancini al 75’ inserisce Lasagna per Immobile, ma è Donnarumma al 77’ a salvare l’Italia: André Silva mette un pallone in area di rigore ribattuto al limite dalla difesa italiana che favorisce William Carvalho che calcia di prima trovando il grande intervento in tuffo del portiere azzurro. Mancini nel finale si gioca gli ultimi due cambi, inserendo Pellegrini per Verratti e Berardi per Chiesa. Ma non c’è più tempo, finisce senza reti e il Portogallo si qualifica alle final four.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

Highlights: Portogallo-Italia 1-0 (10 settembre 2018)

Info autore

Lascia un commento