Home » Ultime notizie » L’Inter gioca male e ‘affonda’ a Bergamo: l’Atalanta stravince 4-1

L’Inter gioca male e ‘affonda’ a Bergamo: l’Atalanta stravince 4-1

Cronaca e risultato Atalanta-Inter 4-1 – Nel lunch match della 12esima giornata di Serie A, l’Atalanta stravince per 4-1 contro l’Inter, con la squadra di Spalletti che si ferma a sette vittorie consecutive in campionato. Quarto successo di fila, invece, per l’ex Gasperini. Fanno festa i tifosi a Bergamo, per l’Inter è notte fonda.

LA PARTITA – L’Atalanta si avvicina a questo match reduce da tre vittorie consecutive. Gli orobici nell’ultimo turno hanno espugnato il Dall’Ara di Bologna per 2-1 e sono saliti a quota 15 punti in classifica. Sul fronte formazione, Gian Piero Gasperini continua a puntare sul 3-4-2-1: davanti a Berisha ci sono i tre difensori Toloi, Djimsiti e Mancini. A centrocampo spazio per Hateboer, De Roon, Freuler e Gosens. In avanti invece il duo Ilicic e Gomez alle spalle di Zapata. L’Inter di Spalletti sta volando e col successo per 5-0 contro il Genoa ha infilato la settima vittoria consecutiva. Ma non ci si può distrarre e per tenere il passo del Napoli, serve una vittoria, con Icardi e compagni attualmente a quota 25 punti in classifica. Sul fronte formazione, Luciano Spalletti torna a giocare col 4-3-3. Tra i pali c’è Handanovic, con D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Asamoah nel quartetto difensivo. A centrocampo Gagliardini, Brozovic e Vecino, con Politano e Perisic a sostenere Icardi.

Primo tempo, dominio totale Atalanta

La partita inizia con l’Atalanta che attacca a spron battuto, l’Inter va in grande difficoltà e resiste poco. La prima occasione arriva al 4’ con un destro di Zapata che Handanovic respinge. Ma l’Atalanta va ad un’altra velocità e al 9’ passa in vantaggio: Gosens va sul fondo sinistro, cross sul secondo palo per Hateboer che in spaccata a porta sguarnita sigla l’1-0. L’Inter va in tilt e rischia di andare ancora sotto poco dopo: licic serve Gomez sulla destra, l’argentino va sul fondo e crossa, D’Ambrosio rischia l’autogol e la palla va prima sul palo e poi su Handanovic. Gli ospiti non reagiscono e Ilicic al 22’ si divora il raddoppio, mettendo fuori da pochi passi un cross di Gosens. L’Inter nella parte centrale del primo tempo prova ad attaccare, ma è ancora l’Atalanta a sprecare tante occasioni nel finale di tempo. Anche perché Handanovic sale in cattedra e salva i suoi con due grandissimi interventi prima su Ilicic e poi su Toloi. Inter ancora in piedi a fine primo tempo, solo grazie ad un po’ di fortuna, all’imprecisione degli attaccanti di casa e alla bravura del suo portiere.

Secondo tempo, Icardi non basta e l’Inter affonda

Il secondo tempo si apre con Borja Valero al posto di Vecino  e con l’episodio che rimette l’Inter in parità. Rinvio sbilenco di Berisha, Politano controlla col petto e poi prova a mettere al centro, Mancini intercetta col braccio e Maresca fischia il rigore. Dal dischetto Icardi non sbaglia e fa 1-1. Ma la gioia degli ospiti dura poco, visto che l’Atalanta al 62’ torna avanti: punizione dalla sinistra di Ilicic, colpo di testa di Mancini che svetta su tutti e sigla il 2-1. Spalletti manda in campo a quel punto Keita per Politano e Vrsaljko per Miranda, mentre nell’Atalanta dentro Pasalic per Zapata. Nel finale di partita l’Inter si butta in avanti alla caccia del pareggio, rendendosi pericolosa con un colpo di testa di Gagliardini all’82’. L’Atalanta però trova anche la rete del 3-1 all’88’: altra punizione di Ilicic, su tutti svetta Djimsiti che batte ancora Handanovic. Non c’è più partita, Brozovic viene espulso per doppia ammonizione e arriva anche il 4-1 di Gomez al 93′ con un grandissimo destro a giro. L’Atalanta stravince, l’Inter affonda.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

Info autore

Lascia un commento