Home » Ultime notizie » Serie A: il Napoli ‘ribalta’ il Genoa nell’acquitrino del Ferraris

Serie A: il Napoli ‘ribalta’ il Genoa nell’acquitrino del Ferraris

Il Napoli batte in rimonta il Genoa e si riporta a meno tre dalla Juventus. Gli azzurri vanno sotto con la rete di Kouamé al 20′, poi la rimonta nel secondo tempo con le reti di Fabian Ruiz e l’autorete di Biraschi all’86’. Vittoria importantissima per la squadra di Carlo Ancelotti, resa ancor più decisiva dalle proibitive condizioni del campo reso quasi impraticabile dalla pioggia.

LA PARTITA – Il Genoa ha bisogno di fare punti, soprattutto il suo tecnico Ivan Juric. La posizione del tecnico croato è già a forte rischio e una nuova sconfitta, dopo quella con l’Inter per 5-0, potrebbe costargli caro. Sul fronte formazione, Ivan Juric continua a puntare sul 3-5-2: davanti a Radu ci saranno i tre difensori Biraschi, Romero e Criscito. A centrocampo spazio per Romulo, Hiljemark, Veloso, Bessa e Lazovic. In avanti invece il polacco Piatek affiancato dalla velocità di Kouame. Dall’altra parte il Napoli è reduce dal successo interno per 5-1 contro l’Empoli, che ha fatto salire i partenopei a quota 25 punti in classifica. Per i partenopei l’ultima trasferta in quel di Genova non è stata felice, con la netta sconfitta per 3-0 sul campo contro la Sampdoria. Sul fronte formazione, Carlo Ancelotti non si schioda dall’ormai consolidato 4-4-2. Tra i pali ci sarà Ospina, con Hysaj, Albiol, Koulibaly e Mario Rui nel quartetto difensivo. A centrocampo Callejon, Allan, Hamsik e Zielinski, con Milik e Insigne a comporre il tandem offensivo

Primo tempo, Kouamé porta avanti il Genoa

La partita inizia con un buon Genoa, ma è il Napoli al 12’ a sfiorare il vantaggio: è Insigne a combinare con Allan, poi il numero 24 incrocia il suo destro da fuori. Il suo tentativo si infrange sul palo alla sinistra di Radu, poi la ribattuta di Mario Rui è sbilenca. Al 19’ è Biraschi a salvare il Genoa su Zielinski, ma sul capovolgimento di fronte il Genoa va sull’1-0 al 20’: Romulo trova il cross perfetto, forte e tagliato, col collo piede dalla destra, Hysaj perde Kouamé in area e l’ex Cittadella di testa batte Ospina. Per dieci minuti buoni il Napoli va in totale confusione, anche se il Genoa pur attaccando non costruisce palle gol. Nel finale gli azzurri prendono di nuovo campo e al 36’ vanno ad un passo dal pareggio: azione in linea degli ospiti, poi Insigne vede e premia l’inserimento da dietro di Callejon, il suo pallone al centro è deviato da Milik verso la porta ma Radu alza con un miracolo in corner.

Secondo tempo, il Napoli la ribalta

Il secondo tempo si apre con due cambi nel Napoli con Fabian Ruiz per Zielinski e Mertens per Milik. Al 55’ il belga scambia bene con lo spagnolo e calcia a giro col destro con palla fuori. Nel frattempo però la pioggia aumenta a dismisura, il campo si “allaga” e l’arbitro Abisso al 58’ sospende temporaneamente la partita per impraticabilità di campo. Dopo più di dieci minuti si torna a giocare, anche se le condizioni del campo sono al limite. Ma il Napoli si tuffa in avanti sul vero senso della parola e trova il pareggio al 62’ con Fabian Ruiz: pallone centrale per Mertens, che fa da sponda per Fabian Ruiz, inseritosi alle spalle. Rigore in movimento per lo spagnolo, che calcia a giro col mancino e trafigge Radu. Il match si complica per le squadre perché la fascia sinistro d’attacco del Napoli e quella destra difensiva del Genoa è praticamente impraticabile. Il Napoli però ci crede e all’86’ completa la rimonta: Mario Rui va alla battuta del calcio di punizione dalla fascia sinistra, cross insidioso e a pochi passi dalla porta c’è la deviazione di Biraschi con sfera che finisce in fondo al sacco.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

Info autore

Lascia un commento